Sempre in viaggio sul mare

Il più saggio di tutti marinai
lui che a terra non era sceso mai
ma vedeva lo stesso tutto il mondo
riflesso ... in ogni racconto
Edoardo Bennato Sempre in viaggio sul mare

venerdì 30 settembre 2016

Novità dalla bibliosfera #11

Rubrica in cui, ogni fine mese, vi terrò aggiornati su titoli, autori emergenti, voci di corridoio (etc) legati al mondo dei libri. Perché ogni buon lettore che si rispetti ... tiene sempre gli occhi aperti.

Lettori, buondì a voi.
Questa mattina mi trovo a scrivere in lingua telegrafica e non che la cosa mi renda felice, ma la pressione a una decina di giorni dall'esame di storia medievale è ... beh, come metterla in maniera carina? 
Insopportabile! 
(Uhm, sì, molto carino mi è venuto). 
Se siete svegli e attenti io parto col telegrafo.

Il meglio del mese

J. K. Rowling, John Tiffany e Jack Thorne
Harry Potter e la maledizione dell'erede
Salani Editore
Sinossi:
È sempre stato difficile essere Harry Potter e non è molto più facile ora che è un impiegato del Ministero della Magia oberato di lavoro, marito e padre di tre figli in età scolare. Mentre Harry Potter fa i conti con un passato che si rifiuta di rimanere tale, il secondogenito Albus deve lottare con il peso dell'eredità famigliare che non ha mai voluto. Il passato e il presente si fondono minacciosamente e padre e figlio apprendono una scomoda verità: talvolta l'oscurità proviene da luoghi inaspettati. 
Basato su una nuova storia originale scritta da J.K. Rowling, Jack Thorne e John Tiffany, Harry Potter and the Cursed Child, una nuova opera teatrale di Jack Thorne, è la prima storia ufficiale di Harry Potter rappresentata a teatro.

Alessia Gazzola
Un po' di follia in primavera
Longanesi
Sinossi: Quella di Ruggero D'Armento non è una morte qualunque. Perché non capita tutti i giorni che un uomo venga ritrovato assassinato nel proprio ufficio. E anche perché Ruggero D'Armento non è un uomo qualunque. Psichiatra molto in vista, studioso e luminare dalla fulgida carriera accademica, personalità carismatica e affascinante... Alice Allevi se lo ricorda bene, dagli anni di studio ma anche per la recente consulenza del professore su un caso di suicidio di cui Alice si è occupata. Impossibile negare il magnetismo di quell'uomo all'apparenza insondabile ma in realtà capace di conquistare tutti con la sua competenza e intelligenza. Eppure, in una primavera romana che sembra portare piccole ventate di follia, la morte violenta di Ruggero D'Armento crea sensazione. Pochi e ingannevoli indizi, quasi nessuna traccia da seguire. L'indagine su questo omicidio è impervia, per Alice, ma per fortuna non lo è più la sua vita sentimentale. Ebbene sì, Alice ha fatto una scelta... Ma sarà quella giusta?
                                           
Andrea De Carlo
L'imperfetta meraviglia
Giunti
Sinossi: Succede in Provenza, d'autunno, stagione che mescola le prime umide nebbie con un lungo strascico di calore quasi estivo. I borghi e le ville si stanno vuotando di abitanti e turisti. Ancora un grande evento però si prepara. Quasi a sorpresa, sul locale campo di aviazione, si terrà il concerto di una celebre band inglese, i Bebonkers, un po' per fini umanitari un po' per celebrare il terzo matrimonio di Nick Cruickshank, vocalist del gruppo e carismatico leader. I preparativi fervono, tutti organizzati dal piglio fermo di Aileen, futura moglie di Nick. In paese c'è una gelateria gestita da Milena Migliari, una giovane donna italiana che i gelati li crea, li pensa, li esperimenta con tensione d'artista. Un rovello continuo che ruota attorno all'equilibrio instabile del gelato, alla sua meraviglia imperfetta perché concepita per essere consumata o per liquefarsi, per non durare ...

Geraldine Brooks
L'armonia segreta
Neri Pozza
Sinossi: Questo libro è la storia di David, re di Israel, narrata da Natan, il Profeta, la voce della sua coscienza. Ha inizio nel tempo in cui Israel era un’esile lingua di terra abitata da un’accozzaglia di tribù armate di spade di rame, che non potevano nulla contro le armi forgiate dai Filistei, il Popolo del Mare che aveva accesso alle miniere di ferro. David era allora soltanto uno spietato brigante che non esitava, nelle sue crudeli imprese, a versare sangue innocente. Il suo passato di giovane pastore che, nelle grotte di Bet Lehem, traeva armonie segrete dalla sua arpa era stato dimenticato. Così come la sua fama di valente guerriero, capace di mettere in fuga i Filistei a Emeq Elah, uccidendo con un colpo di fionda ben assestato il gigante Golyat. A nulla valeva la constatazione che era diventato un brigante soltanto dopo che Shaul, il capriccioso re che lo aveva messo alla testa delle proprie armate, lo aveva costretto a darsi alla macchia dopo avergli scagliato contro una lancia. Quando si imbatte per la prima volta in lui, Natan è un ragazzino che il padre spedisce volentieri a pascolare capre oltre i torrenti che scendono dalla montagna. Daga in pugno, David e i suoi uomini penetrano di notte nel villaggio della sua famiglia e uccidono il padre e lo zio, colpevoli di aver osato rifiutare loro i necessari approvvigionamenti. All’alba, col volto rigato di lacrime, al cospetto dell’assassino di suo padre, Natan proferisce delle parole che lui non riesce a sentire, ma che turbano profondamente David e i suoi compagni. Parole dettate da una Voce che parla attraverso il bambino. Parole che annunciano la grande profezia: il figlio di Yshay di Bet Lehem, il brigante traditore, sarà incoronato re di Yudah, farà un solo popolo delle tribù del Nome, fonderà il regno imperituro di Israel. Da pastore a eroe, da re amato a despota sanguinario, tutti i volti di re David emergono in questo libro, in cui l’autrice di Annus mirabilis ripercorre l’appassionante storia di un uomo che oscilla tra verità e leggenda, creando un magnifico romanzo d’avventura e, insieme, una magistrale epopea sulla fede, il desiderio, l’ambizione, l’amore e il tradimento.

Alejandro Palomas
Un figlio
Neri Pozza
Sinossi: Guille non ha niente in comune con i suoi compagni di quarta elementare: è taciturno, non ama il calcio e ha sempre la testa tra le nuvole. Sarà perché non si è ancora ambientato nella nuova scuola, dice suo padre, Manuel Antúnez, quando la maestra Sonia lo convoca d’urgenza in aula docenti. Sonia, però, scuote la testa. Quella mattina, prima dell’intervallo, ha chiesto agli alunni che cosa avrebbero voluto fare da grandi. C’è chi ha risposto il veterinario, chi Beyoncé, chi ancora l’astronauta, Rafael Nadal o la vincitrice di The Voice. Guille ha risposto... Mary Poppins.


Recensione nel cuore   

La sovrana lettrice di Alan Bennett, dal blog Due lettrici quasi perfette 


Curiosando e sbirciando ...

dal blog 
What we talk about when we talk about books?

dal blog 
Sofasophia

dal blog 
The Book Lawyer

da
Il blog di Veci


News in blogging

(consigliatissima anche la pagina FB)



Con questo vi lascio. Ora devo proprio tornare al Vitolo. 
State bene e, ovvio, come sempre, buone letture a tutti voi!



sabato 17 settembre 2016

Cosa c'è in agenda? #3

Cosa leggo? Cosa scrivo? Questi sono i punti all'ordine del giorno della mia agenda letteraria. Qui li ricapitoliamo passo passo.

Dolce, malinconico agosto

Vestiti freschi e leggeri, ciabattine infradito, mattine al mare, cornetti Esagerati per gentile concessione Algida, cappelli di paglia, occhiali da sole (che io puntualmente dimentico di portarmi dietro), una capatina (solitamente proficua) alla casetta dei libri, quelle rare ma felici passeggiate con mio fratello lungo il viale alberato che porta all'abbazia (anche se incappiamo sempre in quel cagnaccio che ci abbaia contro e il marciapiede è così malandato che camminare in mezzo alla strada sarebbe più sicuro), le trasferte per seguire i concerti senza biglietto di Edoardo Bennato (ahhhh Biccari, con la  mia plateale caduta in pieno giorno al centro della piazza!).  
Ecco, l'estate per me è tutto questo, un mondo intero in una stagione, che alla fin fine si riduce a poche settimane di sole. Un po' come con i fichi: un giorno non sono ancora usciti e quello dopo scopri che sono già finiti.
Così succede quando arriva agosto: d'un tratto le giornate si accorciano e già si respira l'aria dell'autunno, con i suoi calzettoni di lana e le strade tappezzate di foglie. 
Quest'anno però agosto mi ha portato non poche sorprese. 
Tra Giulianova e Pescara, lasciando l'autostrada per la statale, ho trovato un tratto di costa molto piacevole, punteggiato sì da semafori barbosi, ma anche da negozi terribilmente carini (la Bottega del camice a Montesilvano è una vera chicca e non a caso ogni secondo entrava qualcuno a curiosare), una piccola Walk of Fame tutta italiana, lungo la quale dal finestrino della macchina scorrono vie dai nomi illustri (da Vittorio Gassman a Pier Paolo Pasolini), e poi da un lato le morbide colline con le ordinate file di vigneti e dall'altro gli ulivi screziati d'argento da lingue di sole.
Dopo Pescara, proseguendo per Chieti scalo, per festeggiare il mio onomastico, io e famiglia abbiamo tirato dritto per il Megalò, un centro commerciale che è quasi una città in miniatura, e dopo una puntata obbligatoria alla Giunti (evviva, per la prima volta ho visto dal vivo Vita degli elfi di Muriel Barbery! Ancora non ci credo), la serata si è conclusa al White Bakery. Okay, una gustosa ma costosa americanata, quindi seguite il consiglio: un piatto ogni due persone, volendo anche quattro (e fate conto che io mangio). Ecco la mia confessione: morivo dalla voglia di provare i pancakes. Una vita di fantasie hollywoodiane per realizzare che hanno più o meno sapore e consistenza del pan di spagna appena sfornato (ma quelle gocce di cioccolato fuso, mmmmhhh ... ne possiamo parlare).
Poi, giusto per completare il quadro che ormai ho iniziato a dipingervi, vanno menzionati  i film migliori visti nel corso di questa estate 2016: senza alcuna ombra di dubbio il primo meritatissimo posto è per Gli uccelli di Alfred Hitchcock (e chi lo sapeva che delle innocenti bestie alate potessero mettere i brividi?), ma poi validissimi, stupendi sono anche La migliore offerta di Giuseppe Tornatore, Irma la dolce di Billy Wilder (io mi chiedo: esiste un film di Billy Wilder che sia meno che favoloso?), Gli avvoltoi hanno fame di Don Siegel, Hitchcock di Sacha Gervasi, Il buio oltre la siepe di Robert Mulligan, The Danish Girl di Tom Hooper e ... dulcis in fundoUna proposta per dire sì di Anand Tucker.  
E ora vediamo invece che cosa mi è capitato tra le mani in fatto di libri.

Leggendo ...



...e scrivendo


Qui la mia "lettura incrociata"


Qui la mia recensione

Qui la mia recensione
Da recensire
(a partire dal 15 ottobre)

I love shopping (serie), Sophie Kinsella
Perdersi, Lisa Genova
Calpurnia. L'ombra di Cesare, Sonia Morganti
Presunto innocente, Scott Turow

Cosa c'è di nuovo nella mia libreria?


Uno, due, tre, quattro ... mamma mia, mentre li mettevo in fila mi sono accorta all'improvviso del colpaccio degli ultimi due mesi. 
Dalla casetta dei libri:
La signorina Tecla Tanzi, Andrea Vitali
La meccanica del cuore, Mathias Malzieu
Il giro del mondo in ottanta giorni, Jules Verne
Il giardiniere tenace, John Le Carré
Full of life, John Fante
Un certa idea del mondo, Alessandro Baricco 

Acquisti IBS:
Candy Candy, Keiko Nagita
Candy Candy - lettere, Keiko Nagita

In più il giorno del mio onomastico, ho ricevuto quei due bellissimi segnalibri che vedete su in foto. Regalo gentilissimo, generosissimo di Stefania e Lea del blog Due lettrici quasi perfette, che mi è arrivato dopo mesi e mesi in cui avevo perso ogni speranza. Poi, del tutto inaspettato, un messaggio da parte di Stefania (la famigerata Bacci!) che, dopo il fallito tentativo postale, mi avvisa dell'imminente partenza del pacco tramite piego di libri. E qui io casco letteralmente dalle nuvole. Perché, onestamente, oggi come oggi uno non si aspetta che una persona, che per di più conosci solo virtualmente e per di più da pochissimo, spenda del tempo per te senza aspettarsi nulla in cambio, solo per il piacere di condividere qualcosa di semplice. Qualcosa di semplice che tuttavia per me ha avuto un profondo, delicatissimo significato. Quindi, so di essermi già profusa a volontà di ringraziamenti per tutte e due, ma davvero, grazie Stefy e grazie a te Lea. 

TBR 

Leaving, Jodi Picoult
Acquanera, Valentina D'Urbano
La meccanica del cuore, Mathias Malzieu
Full of life, John Fante
Viola, vertigini e vaniglia, Monica Coppola
Una certa idea del mondo, Alessandro Baricco

Ecco, io ... spero di riuscire a leggerli tutti (e a recensirli!). O magari chissà potrei anche decidere all'ultimo di stravolgere questa TBR. Tutto dipenderà da come ritroverò a ottobre, dopo gli esami, e dal genere di libro che sentirò il bisogno di leggere per prima.  
Vi avviso infine che, non volendo lasciare da parte del tutto il blog, le pubblicazioni da qui fino al 15 ottobre procederanno molto a rilento. Attiva come sempre invece la pagina Facebook, che ho la possibilità di aggiornare con più scioltezza e regolarità. 

Vi abbraccio tutti.
Buone letture!
  


giovedì 1 settembre 2016

Novità dalla bibliosfera #10

Rubrica in cui, ogni fine mese, vi terrò aggiornati su titoli, autori emergenti, voci di corridoio (etc) legati al mondo dei libri. Perché ogni buon lettore che si rispetti ... tiene sempre gli occhi aperti.


Buongiorn ... oh. No, anzi, che dico, buon primo settembre a voi, lettori!
Lo so, avete ragione, beccata, questo vuol dire che l'appuntamento con la presente rubrica è slittato di un giorno, solo 24 ore che però in questo caso fanno la differenza, visto e considerato che le novità su questo blog vengono servite a fine mese, e a me piace che sia così, perché in questo modo sia voi che io abbiamo l'occasione giusta per considerare in maniera più oculata le cose belle che ci hanno circondato in 31 giorni.
Quindi, siate gentili, fingete con me, per il breve tempo di un post, di poter rimettere indietro le lancette dell'orologio e tornare un'ultima volta a questo agosto, passato di già, con i suoi pro e i suoi contro, e conclusosi con una triste giornata dai toni grigi. Una giornata desolante per una studentessa che si trova ancora senza lampadina nella stanza adibita a studio, costretta a mendicare una bava di luce in giro per casa, trascinandosi dietro un tomo di storia (il Mostro Viola) di oltre cinquecento pagine.
Per ora però mi concedo il lusso di lasciare il Medioevo lì dove sta, e vediamo un po' di valutare cosa abbiamo in circolazione nella bibliosfera da questo mese

Il meglio del mese

Valentina D'Urbano
Non aspettare la notte
Longanesi

Sinossi: Giugno 1994. Roma sta per affrontare un’altra estate di turisti e afa quando ad Angelica viene offerta una via di fuga: la grande villa in campagna di suo nonno, a Borgo Gallico. Lì potrà riposarsi dagli studi di giurisprudenza. E potrà continuare a nascondersi.
Perché a soli vent’anni Angelica è segnata dalla vita non soltanto nell’animo ma anche su tutto il corpo. Dopo l’incidente d’auto in cui sua madre è morta, Angelica infatti, pur essendo bellissima, è coperta da cicatrici. Per questo indossa sempre abiti lunghi e un cappello a tesa larga. Ma nessuno può nascondersi per sempre.
A scoprirla sarà Tommaso, un ragazzo di Borgo Gallico che la incrocia per caso e che non riesce più a dimenticarla. Anche se non la può vedere bene, perché per Tommaso sono sempre più i giorni neri dei momenti di luce. Ma non importa, perché Tommaso ha una Polaroid, con cui può immortalare anche le cose che sul momento non vede, così da poterle riguardare quando recupera la vista. In quelle foto, Angelica è bellissima, senza cicatrici, e Tommaso se ne innamora. E con il suo amore e la sua allegria la coinvolge, nonostante le ritrosie.
Ma proprio quando sembra che sia possibile non aspettare la notte, la notte li travolge...  


Laura Ingalls Wilder
Sulle sponde del Silver Lake - La casa nella prateria (volume III)
Gallucci Editore

Sinossi: Laura e la sua famiglia si trasferiscono nel Sud Dakota, con la speranza di farsi assegnare un appezzamento di terreno in cui stabilirsi definitivamente. Ogni giorno sulle sponde del Silver Lake arrivano coloni in cerca di fortuna. Gli Ingalls dovranno darsi molto da fare per difendere la loro futura fattoria.

Mamma si cullava sulla sedia a dondolo, con Grace in grembo e Carrie accanto. Mary e Laura erano sedute sulla soglia. Papà si era seduto sul prato, in mezzo all’erba. La notte era morbida come velluto, placida e quieta. Su tutta la volta immensa del cielo ridevano le stelle.

Finalmente in lingua italiana, un nuovo capitolo della saga da cui è nata la celebre serie televisiva, amata da generazioni in tutto il mondo.


Fabio Bartolomei
La grazia del demolitore
Edizioni E/O

Sinossi: Tra Davide e l'inizio di una brillante carriera sulle orme del padre, uno dei costruttori più ricchi e spietati della città, c'è solo l'abbattimento di una vecchia palazzina popolare nella quale abita un'ultima inquilina, Ursula, una ragazza cieca. Lui è bello, cinico, forte di un'illimitata disponibilità economica, lei è poco attraente, povera di mezzi, già rassegnata al suo destino eppure basterà un imprevedibile malinteso per modificare gli equilibri delle forze in campo e portare Davide, con la complicità di uno sgangherato gruppo di muratori, a imbarcarsi in un delirante progetto di salvataggio. Tutto all'insaputa di Ursula. La grazia del demolitore è la cronaca di una guerra combattuta in segreto, la storia di un amore che ha la straniante poesia di un tango ballato a distanza.


John Niven
Le solite sospette
Einaudi

Sinossi: Quando Susan - a causa dei vizi nascosti del marito - si ritrova vedova e con la casa pignorata, insieme ad alcune amiche decide di compiere una rapina. Contro ogni probabilità, il colpo va a buon fine, e alle «cattive ragazze» non resta che raggiungere la Costa Azzurra, riciclare il denaro e sparire. Nulla che possa spaventarle, dopo tutto hanno piú di un motivo per riuscire nella loro impresa: andare in crociera e fuggire il brodino dell'ospizio.


Adesso che mi viene in mente però, forse dopotutto, a questo punto, possiamo anche tornare al nostro presente 1 settembre. Perché guarda caso, proprio oggi arrivano in libreria due libri molto diversi, ma tutti e due non sono proprio niente male. 
Che dite, diamo un'occhiata? 

Qui la scheda libro


Qui la scheda libro






Recensioni nel cuore

Piccole sorprese sulla strada della felicità, Monica Wood dal blog Mr Ink, Diario di una dipendenza

Il labirinto dei libri sognanti, Walter Moers dal blog A clacca piace leggere


News in blogging



Beh, ora mi sa che è proprio tempo di lasciare andare via il mese di agosto. 
Oh no, che sciocchina! C'è ancora il recap bimensile da scrivere. 
Insomma, forse avrete capito che non sono ancora pronta a fare ciao ciao con la mano all'estate e agosto per me è da sempre l'apoteosi della bella stagione, e probabilmente il motivo è proprio perché ne preannuncia la fine. Non so, il fatto è che le cose quando finiscono in un certo senso sono più belle. 
Uhm? E questa poi da dove è uscita? Sarà il caso di chiudere qui, prima che mi faccia prendere dalla malinconia. 
Vi auguro un periodo felice e sereno, spero di cuore che stiate bene e che il ritorno alla routine dopo le vacanze non sia troppo pesante, amate quello che avete intorno a voi, quello che siete, quello che avete conquistato, ogni più piccola cosa. Negli ultimi giorni abbiamo potuto vedere con i nostri occhi quanto sia facile perdere tutto in attimo. 
Un abbraccio a tutti voi.