Passa ai contenuti principali

Esclusivo #2: LA BUSSOLA D'ORO di P. Pullman

Rubrica per definizione occasionale. Tutto su ristampe, edizioni illustrate e particolarità più sopraffine. 

Stamattina, mentre mi dedicavo al compito altamente serio di viziare il mio palato con le dolci delizie di mia madre (una barchetta di frolla con triplo strato cioccolato, crema e panna: una cosa molto, molto seria!) mi è tornato in mente tutto d'un tratto che avevo un nuovo scoop per questa rubrica.
Qualche giorno fa, gironzolando fra le pagine di FB, mi ero imbattuta nel link di una foto che Laura del blog La Biblioteca di Eliza aveva condiviso. E, ve lo giuro sulla somma anima di Dante, non sono caduta in un'estasi meno profonda.

Perché la foto in questione (e mi tremano le mani mentre lo scrivo) ... era questa.

Titolo: La Bussola d'oro
Autore: Philip Pullman
Editore: Salani
Pagine: 366
Dettagli: cartonato con sovraccoperta
Prezzo: 19, 80
Ancora adesso mi sento squagliare tutta come un profiterole.
Edizioni così sono il sogno proibito di ogni lettore.

Okay, qui gatta ci cova, starete pensando, e in effetti ... sì, avete ragione.
Non so se lo sapevate, ma La bussola d'oro, primo volume della trilogia Queste oscure materie, osannato ormai come classico per ragazzi, è stato pubblicato nel 1995: esattamente veni anni fa.
Ed ecco che Salani Editore si mette all'opera e ci regala questa meraviglia. Da brava guastafeste vi dico subito però che non è stato ancora confermato lo stesso speciale trattamento per gli altri due libri.
Ma noi ovviamente incrociamo le dita e invochiamo i nostri numi tutelari.


Commenti

  1. L'avevo visto un paio di settimane fa sulla pagina della salani. E' davvero una riedizione da sogno *-*

    P.S: Ho organizzato un gruppo di lettura a tema natalizio.
    Ti lascio il link qualora volessi partecipare. Spero di si ^_^ http://cafelitterairedamuriomu.blogspot.it/2015/11/seconda-edizione-del-gdl-books.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa! Ti ho risposto sul mio blog, ma lo faccio anche qui.
      Come ho scritto nel post, la lettura del libro inizierà solo il primo dicembre e leggeremo un capitolo al giorno (come un calendario dell'avvento) nulla di troppo impegnativo.
      Spero di averti dei nostri :)

      Elimina
  2. Che edizione meravigliosa! Sento il profumo da qui *-*

    RispondiElimina
  3. Grazie per essere passata di qui Stefania.
    Il mio naso non vede l'ora di poterti dare una conferma!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Cosa c'è in agenda? #3

Cosa leggo? Cosa scrivo? Questi sono i punti all'ordine del giorno della mia agenda letteraria. Qui li ricapitoliamo passo passo.
Dolce, malinconico agosto
Vestiti freschi e leggeri, ciabattine infradito, mattine al mare, cornetti Esagerati per gentile concessione Algida, cappelli di paglia, occhiali da sole (che io puntualmente dimentico di portarmi dietro), una capatina (solitamente proficua) alla casetta dei libri, quelle rare ma felici passeggiate con mio fratello lungo il viale alberato che porta all'abbazia (anche se incappiamo sempre in quel cagnaccio che ci abbaia contro e il marciapiede è così malandato che camminare in mezzo alla strada sarebbe più sicuro), le trasferte per seguire i concerti senza biglietto di Edoardo Bennato (ahhhh Biccari, con la  mia plateale caduta in pieno giorno al centro della piazza!).   Ecco, l'estate per me è tutto questo, un mondo intero in una stagione, che alla fin fine si riduce a poche settimane di sole. Un po' come con i fichi…

Quello che non ti aspetti: i miei due anni da book-blogger

Non so come ci sono arrivata.  Ho iniziato perché scrivo. E perché leggo.  E oggi sono due anni.  Ma non è che io sia diventata una persona diversa solo perché ho aperto un blog.  I book-blogger non hanno super-poteri.  Sono ancora una studentessa di lettere moderne che non sa bene cosa fare di se stessa, e non c'è dubbio che sarò sempre la ragazza con la testa fra le nuvole e con il cuore nei libri.  Ho solo trovato un posto dove esserlo liberamente.  E condividerlo con voi. Ecco voi siete quello che non mi aspettavo.
Quei lettori che sono arrivati pian piano, i "silenziosi" e gli "immancabili", quelli che anche con una sola parola, un complimento, un grazie, mi fanno sapere che ci sono e che qualcosa di bello, in fondo, riesco a regalarlo.  Stefania, ricordo ancora con una certa emozione il suo primo commento, che era anche il primo commento in assoluto sul blog, me lo sono trovata lì, sotto il naso, ancora un po' attonita, incredula. Allora scrivevo anco…

Cosa si nasconde dietro la fontana?

Buon lunedì lettori che spasimate per un po' d'aria fresca! Qui da me il tempo è sereno, non così soffocante come ieri (BP stava rischiando di arenarsi), e dalla mia postazione in cucina, fortunatamente, c'è un discreto passaggio di aria.  Oggi, Pip ed io abbiamo bypassato il mare, un salto con mamma e papà a prendersi tutta l'aria condizionata all'ufficio postale, unica cosa carina degna di nota che mi ha strappato un sorriso, due vecchietti che parlottavano sulla presenza nella Bibbia di Satana e, non ci crederete ... della muffa (lo dico io, che dovrei proprio mettermi a leggerne una paginetta alla volta: salta sempre fuori qualcuno con "Hai letto questo?", "Lo sai che?" e tu lì a chiederti sconcertata, allibita - praticamente offesa a livello personale - "Ma davvero?").  Ma di cos'è che dovevo parlarvi oggi? Fatemi ricontrollare gli appunti ... Marone, Kinsella, Morganti, Genova, Liebster Award ... oh sì, ecco qua, vi avevo ac…