Passa ai contenuti principali

Giugno, non ci siamo visti, ma c'ero!

"Non pubblichi nulla da 7 giorni".
(Mi nascondo quatta quatta dietro I love shopping a Las Vegas).
Odio quando Facebook si compiace di ricordartelo. 
Così prosaico, così fiscale. 
In fondo un po' di riposo, me lo merito. Perché giugno sta filando via, e si porta dietro un quantità incredibile di cose. 
Beh sì, lettori (oilà, ciao a tutti, a proposito!) devo dirlo, queste ultime settimane hanno decisamente superato le mie ben modeste aspettative: incontri d'autore, maratone di lettura, e infine la notizia sconvolgente, epocale dell'inaugurazione di una Piazzetta dei Lettori nella mia poco bibliofila città.
Purtroppo mi sono persa l'inaugurazione (premuratevi sempre di scoprire per tempo la pagina FB di un evento o iniziativa!), ma per domani pomeriggio ho programmato un bel sopralluogo come si deve.
Oh! Ma adesso lasciate che mi vanti un po' delle mie letture. 
Tutto inizia pochi giorni prima dell'esame di Fondamenti di giornalismo. Sono lì che ripasso, che sfoglio avanti e indietro le pagine di appunti sul mio quaderno ed ecco che vengo folgorata da questa consapevolezza improvvisa: un momento! Ma io tutta questa roba la so a menadito ... e se mi prendo un paio di giorni sabbatici?
Non faccio in tempo a trovarmi tra le mani il cedolino dell'esame che mi piomba addosso questa notizia straordinaria: Lorenzo Marone. A Pescara. Il 17 giugno.
Okay, cosa si fa?
No, non esiste, devo studiare.
Col cavolo! Io ci vado! (Grazie Laura, per il sostegno, per i messaggi deliranti ... e perdonami se non ho fatto le foto). 
Insomma, per la prima volta nella mia vita, sono riuscita a bilanciare coscienziosamente, senza danni collaterali, studio e letture personali. 

Status (aggiornato) letture
maggio-giugno

Siete curiosi di sapere quali sono i due libri che mi hanno tenuto compagnia nel bel mezzo della sessione estiva? (Di sicuro il secondo l'avete intuito). 



Ahhhhh! Adesso che mi viene in mente! 
Questo mese ho avuto anche dei nuovi arrivi in casa. 

Cosa c'è di nuovo nella mia libreria?


Grazie Libraccio. E chi ti lascia più?
(Fortuna che qualcuno contempla ancora il contrassegno tra le modalità di pagamento!). 





E qui, un grazie a Francesca del blog Il cuore in un libro, per il suo del tutto inatteso, graditissimo regalo.

Recensione nel cuore

Daria di Lorenzo Marone, dal blog Due lettrici quasi perfette

In più, voglio segnalare una recensione che non è solo una recensione, ma un interessante spunto di riflessione sulle donne e l'insegnamento, la trovate qui, sul blog La Biblionauta.

Beh, io direi che per oggi ho concluso qui ... Uh! Giusto!
Aspettate ancora un secondo, mi è appena arrivato un comunicato urgente.
Vi lascio di seguito i dettagli.
(A prestissimo!).

AVVISO DALLA BALENA PARLANTE:
Si comunica ai lettori che  il mese di luglio sarà ... carico. Parecchio carico.


Commenti

  1. Eccoti, finalmenteeeeeee! Bellissimo recap di questi lunghi giorni di silenzio :) Ma soprattutto: ben tornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me tanto contenta. E adesso devo proprio venire da te per
      leggermi un po' le ultime recensioni (non sia mai
      me ne perda una!).
      Oh, tra l'altro, è giusto che tu sappia che ho scelto "Il profumo del pane alla lavanda" tra le opzioni di Cuore, pensando proprio a quella tua meravigliosa recensione!

      Elimina
  2. Rosa, che emozione essere citate addirittura per la recensione del cuore!
    Bentornata e grazieeeee!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te e a Lea, che avete dato qualcosa di bello ai lettori (me compresa! Anzi, mi ci metto per prima!) che non hanno ancora avuto la possibilità di leggerlo.

      Elimina
  3. Eccomi qua!!! Finalmente sei tornata (senza foto, disgraziata!!!). Senti qui dobbiamo fare un corso accelerato di tecnologia. Ok? Prometti a zia!
    Felice di riaverti qui, felice di sapere che hai incontrato Lorenzo, felice di sapere di essere stata un po' complice del tuo viaggetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ssssssh, non dire queste cose ad alta voce! Poi mi viene il magone se mi torna in mente quella sera!
      Comunque (sussurriamo), grazie davvero, mi hai dato quella spintarella giusta, quando pensavo di dover rinunciare a una cosa così bella.
      P.S. Dubito che mi chiamerai mai Rosa 2.0

      Elimina
  4. Bentornata! ^^
    Bellissime nuove entrate!

    Io aspetto il tuo resoconto dell'incontro con Lorenzo Marone! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa settimana mi ci metto su di impegno e scrivo tutto come Dio comanda.
      Se sto due minuti a ripensare a quella serata, sento ancora l'emozione!

      Elimina
  5. Bentornata Rosaa! Che bello tornare a leggerti ❤️❤️❤️❤️❤️❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io sono felicissima di essere di nuovo fra voi.
      Ho così tante cose da raccontarvi!

      Elimina
  6. Bentornata Rosa❤ mi è mancato il tuo blog sui libri!😘 Molto bello il post. Da poco ha aperto nella mia città la libreria Libraccio, non vedo l'ora di curiosare lì dentro! A presto!😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che fortuna (che invidia)!
      Devo confessare che purtroppo da me di una libreria non si vede neanche l'ombra. Immagina la mia gioia quando ho saputo di questa Piazza dei Lettori: chissà, magari un giorno le cose cambieranno anche qui!

      Elimina
  7. Bentornata Rosa!! Mi sei mancata!! :) :)
    Il profumo del pane alla lavanda ricordo di averlo letto anni fa.. Davvero una bella lettura da non perdere! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie!
      E' un sacco che non passo da te, verrò presto a trovarti.
      "Il profumo del pane alla lavanda" era da un po' in WL e non potevo proprio non approfittarne. Sono eccitatissima, non vedo l'ora di leggerlo!

      Elimina
  8. Bentornata Rosa, bellissimo rileggerti. Grazie x la citazione: addirittura citazione del cuore. Mi rallegri la giornata. :)
    Un bacio da Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace rallegrarti la giornata, in effetti mi sa che potrebbe diventare un'abitudine!
      Davvero, leggere i vostri pensieri su "Daria" è stato bellissimo, come se mi aveste permesso di dare una sbirciatina dietro la copertina. Però, da quello che ho capito, credo che sia prevista (non si sa bene quando) una ristampa.

      Elimina
  9. Sogno o son desto!?!?!?! Rosa è tornataaaaaaaaaaaaaa!
    Inutile dire che la tua simpatia e la tua ironia mi sono mancate tanto!
    Hai fato delle belle letture in questi mesi non c'è che dire. Il profumo del pane alla lavanda mi ispira molto, devo segnarmelo!
    Come è andata la sessione?
    Bentornata cara!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Nik, ma grazieeeeee!
      Sessione estiva tutto okay, fuori altri due esami.
      Eh sì, quel libro ispira taaaaanto anche me, ma per ora devo ci sono altre letture che reclamano la mia attenzione. E devo decisamente rimettermi in pari con le recensioni, quindi tieni d'occhio il blog!

      Elimina
  10. Rosa, grazie grazie :-) felice di trovarmi tra i tuoi pensieri.
    Che bello, gli incontri letterari danno tantissimo. Sto leggendo di Erri proprio in questi giorni, molto riflessivo, mi sta piacendo, Lorenzo, bravissimo, Erri un personaggio che non si può non amare e Mario, lo adorooo. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Mario, quell'omone tanto buono! E' rimasto nel cuore anche a me. Eh di Erri che si può dire? C'è un po' di lui in ognuno di noi, ecco perché è un personaggio riuscitissimo.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Cosa c'è in agenda? #3

Cosa leggo? Cosa scrivo? Questi sono i punti all'ordine del giorno della mia agenda letteraria. Qui li ricapitoliamo passo passo.
Dolce, malinconico agosto
Vestiti freschi e leggeri, ciabattine infradito, mattine al mare, cornetti Esagerati per gentile concessione Algida, cappelli di paglia, occhiali da sole (che io puntualmente dimentico di portarmi dietro), una capatina (solitamente proficua) alla casetta dei libri, quelle rare ma felici passeggiate con mio fratello lungo il viale alberato che porta all'abbazia (anche se incappiamo sempre in quel cagnaccio che ci abbaia contro e il marciapiede è così malandato che camminare in mezzo alla strada sarebbe più sicuro), le trasferte per seguire i concerti senza biglietto di Edoardo Bennato (ahhhh Biccari, con la  mia plateale caduta in pieno giorno al centro della piazza!).   Ecco, l'estate per me è tutto questo, un mondo intero in una stagione, che alla fin fine si riduce a poche settimane di sole. Un po' come con i fichi…

Quello che non ti aspetti: i miei due anni da book-blogger

Non so come ci sono arrivata.  Ho iniziato perché scrivo. E perché leggo.  E oggi sono due anni.  Ma non è che io sia diventata una persona diversa solo perché ho aperto un blog.  I book-blogger non hanno super-poteri.  Sono ancora una studentessa di lettere moderne che non sa bene cosa fare di se stessa, e non c'è dubbio che sarò sempre la ragazza con la testa fra le nuvole e con il cuore nei libri.  Ho solo trovato un posto dove esserlo liberamente.  E condividerlo con voi. Ecco voi siete quello che non mi aspettavo.
Quei lettori che sono arrivati pian piano, i "silenziosi" e gli "immancabili", quelli che anche con una sola parola, un complimento, un grazie, mi fanno sapere che ci sono e che qualcosa di bello, in fondo, riesco a regalarlo.  Stefania, ricordo ancora con una certa emozione il suo primo commento, che era anche il primo commento in assoluto sul blog, me lo sono trovata lì, sotto il naso, ancora un po' attonita, incredula. Allora scrivevo anco…

Cosa si nasconde dietro la fontana?

Buon lunedì lettori che spasimate per un po' d'aria fresca! Qui da me il tempo è sereno, non così soffocante come ieri (BP stava rischiando di arenarsi), e dalla mia postazione in cucina, fortunatamente, c'è un discreto passaggio di aria.  Oggi, Pip ed io abbiamo bypassato il mare, un salto con mamma e papà a prendersi tutta l'aria condizionata all'ufficio postale, unica cosa carina degna di nota che mi ha strappato un sorriso, due vecchietti che parlottavano sulla presenza nella Bibbia di Satana e, non ci crederete ... della muffa (lo dico io, che dovrei proprio mettermi a leggerne una paginetta alla volta: salta sempre fuori qualcuno con "Hai letto questo?", "Lo sai che?" e tu lì a chiederti sconcertata, allibita - praticamente offesa a livello personale - "Ma davvero?").  Ma di cos'è che dovevo parlarvi oggi? Fatemi ricontrollare gli appunti ... Marone, Kinsella, Morganti, Genova, Liebster Award ... oh sì, ecco qua, vi avevo ac…